Associazione Prisma Luce

libro kim
libro kim

“Nati sotto una buona stella” di Laura Pensini

| 0 commenti

libro kim

“Per chi ha due famiglie, per chi ha due origini, due lingue, due mondi, è annodare i fili spezzati con il mondo altro.
Voglio sapere da dove vengo perché so che mi dirà anche chi sono”

È l’adozione una necessità, il male minore, o un istituto da ripensare? Al di fuori della saggistica, nessuno degli scrittori che hanno affrontato il tema, ha parlato del giorno per giorno di un adottivo. Questa è la storia di ragazzi adottivi. Ognuno di loro potrebbe scrivere un libro.

Laura Pensini lo ha fatto. Ci porta nel quotidiano degli uomini e delle donne che hanno vissuto l’adozione. Piccole storie che ci fanno intravedere grandi drammi. Un ragazzo con la carta d’identità in mano pensa alla sua esistenza; una bambina che non riesce a entrare nel gruppo; una ragazza che pensa al suicidio come affermazione della sua identità.
Le domande che tutti dovremmo farci, i mostri che popolano il mare profondo della coscienza affiorano per un attimo alla superficie e si immergono di nuovo negli abissi. Sono le storie di uomini e donne adottivi, che sono la storia dell’adozione vista dai protagonisti.
La ricerca dell’identità è il tema centrale di queste storie. Sembra una frase fatta e usata sempre a sproposito. Leggendo queste storie si capisce che non lo è affatto.

Laura Pensini è nata in Corea del Sud e a otto mesi è stata adottata da una famiglia italiana. Psicologa clinica dell’età evolutiva e responsabile dell’area adozione del Centro Prisma Luce, si occupa da anni di sostegno e ricerca nel campo famigliare.

Per ordinare il libro mandare email a: info.prismaluce@gmail.com

ISBN 979-12-200-0374-2

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.


due × 2 =